Vai al contenuto
image

Analizzare, progettare, implementare: il metodo per digitalizzare con successo

Gli scenari competitivi evolvono rapidamente e le imprese sono chiamate ad affrontare nuove sfide, dalla digitalizzazione alla sostenibilità.

Una consulenza qualificata è il primo passo indispensabile per progettare con metodo la trasformazione, mappando fattori come tempi, costi, criticità e inefficienze. Grazie a questa fase di studio e analisi dettagliata sarà poi possibile identificare le azioni chiave da intraprendere agendo sui diversi processi aziendali.

Quale vantaggio apporta una consulenza integrata?

Un’analisi attenta e dettagliata permette a noi di Open Mind di comprendere e individuare la soluzione più adatta alle esigenze dell’azienda cliente. Parliamo di soluzioni avanzate per la gestione della produzione e della logistica come i sistemi per il Pick e Put to Light, per la Localizzazione e la Tracciabilità, per il Kitting e tanti altri. Affiancati da tecnologie all’avanguardia come le ESL (etichette elettroniche), le tecnologie RFID, i sensori o le barre LED. Lo scopo finale? Individuare e implementare la soluzione ottimale per migliorare i processi e massimizzare l’efficienza, grazie al supporto congiunto di consulenza e tecnologia.

Le aree interessate dall’attività di consulenza

L’attività di consulenza copre diversi ambiti, con obiettivi specifici per ogni area di intervento.

Uno degli ambiti principali riguarda la Lean Transformation, ovvero la riduzione degli sprechi e il miglioramento continuo dei processi attraverso l’adozione delle tecniche d’analisi in ottica Lean. Vengono analizzati i layout produttivi e riorganizzati gli spazi di lavoro per rendere i reparti più efficienti in termini di capacità, qualità e sicurezza. L’integrazione di nuove attrezzature specializzate e avanzate consente l’aumento della produttività e la flessibilità dei processi.

La consulenza può riguardare anche le funzioni logistiche e di magazzino, al fine di assicurare tracciabilità e velocità negli spostamenti delle merci, riducendo al minimo gli errori. Attraverso la progettazione di catene logistiche e di fornitura, in grado di sincronizzare produzione e domanda, è possibile rendere l’intero sistema più efficiente. Per fare questo è indispensabile pensare ad una riorganizzazione delle attività, dei metodi, degli strumenti utilizzati, delle strutture e degli spazi impiegati.

L’efficienza della catena di approvvigionamento è un altro obiettivo spesso ricercato. Identificando le migliori strategie di gestione dei materiali, analizzando il coinvolgimento dei fornitori e la trasmissione delle informazioni si ottiene una gestione ottimale. Ma solo se a monte si analizza la struttura attuale dell’azienda e si sviluppa un piano strategico su misura.

Collaborare insieme per un’offerta completa

Grazie alla nuova partnership con BPR Group, azienda leader nel settore della consulenza per i processi logistici e produttivi, noi di Open Mind abbiamo la possibilità di arricchire la nostra offerta al servizio del cliente, che unirà consulenza, soluzioni digitali e tecnologiche. I consulenti di BPR Group potranno affiancare il nostro team nell’analisi e nell’ottimizzazione dei processi aziendali.

Collaborare insieme per un’offerta completa

image
image

Grazie alla nuova partnership con BPR Group, azienda leader nel settore della consulenza per i processi logistici e produttivi, noi di Open Mind abbiamo la possibilità di arricchire la nostra offerta al servizio del cliente, che unirà consulenza, soluzioni digitali e tecnologiche. I consulenti di BPR Group potranno affiancare il nostro team nell’analisi e nell’ottimizzazione dei processi aziendali.

Volete maggiori informazioni al riguardo? Non esitate a contattarci!