Vi siete mai chiesti se la vostra azienda sia sufficientemente digitale?

Il settore logistico e industriale sta attraversando una fase di cambiamento sempre più evidente, ponendo al centro dell’attenzione modelli industriali tecnologici e avanzati. Il termine “Paperless” rappresenta una combinazione tra l’utilizzo di soluzioni digitali e allo stesso tempo un crescente impegno verso un’industria sostenibile e attenta agli sprechi.

LE FABBRICHE INTELLIGENTI

Ci troviamo di fronte a un nuovo paradigma tecnologico-produttivo che suggerisce alle aziende il totale ripensamento del ciclo produttivo in un’ottica di digitalizzazione dei suoi processi. L’idea di Industria 4.0 parte dalle fabbriche intelligenti, all’interno delle quali software personalizzati, come il nostro middleware OM-Link, mettono in relazione vecchie e nuove tecnologie, gestendo una grande quantità di dati generati e raccolti. La digitalizzazione viene dunque vista come un intermediario che collega macchine e tecnologia e viene ripensata come un’opportunità per perfezionare l’intero apparato produttivo, anziché un ostacolo per l’operatività. Le nostre soluzioni mirano a un cambiamento significativo in vista di un miglioramento ottimale. Implementando processi di Localizzazione, Tracciabilità, Kitting, Kanban Elettronico, l’integrazione di tali processi digitali avviene in modo accurato e preciso, senza trascurare l’aspetto dell’ecosostenibilità e l’importanza del welfare aziendale.

I VANTAGGI

Questi nuovi modelli industriali garantiscono una serie di benefici sia per gli operatori che per l’intera linea produttiva rendendola più snella ed efficiente. La condivisione e l’aggiornamento continuo dei dati raccolti permette una maggiore precisione nelle attività svolte. Dal momento in cui le informazioni sono alla portata di tutti, il tempo viene ottimizzato, così come i costi e la gestione delle risorse. Dal punto di vista dell’operatore sapere cosa, dove e quando svolgere i propri compiti favorisce un flusso di lavoro scorrevole riducendo errori, sprechi e rischi, oltre ad alleggerire il carico mentale.

L’INDUSTRIA 5.0

L’attenzione all’ambiente e alle persone si declina in modo differenziato tra le imprese. In questo ultimo periodo sta emergendo tra le multinazionali il concetto di “Industria 5.0”, che si focalizza prevalentemente sull’importanza di creare, grazie all’utilizzo di soluzioni digitali, un ambiente di lavoro più collaborativo, socialmente stimolante e attento ai bisogni del lavoratore. Con particolare accento sull’investimento in azioni volte alla sostenibilità e alla gestione delle risorse interne. Tra queste, l’adozione di modelli e processi circolari che mirano al riutilizzo e al riciclo delle risorse naturali, minimizzando l’impatto sull’ambiente. Non è da escludere che nel tempo ciò possa estendersi anche alle piccole e medie imprese.

Tutto ciò è possibile solo se, all’interno delle aziende, si presenta a monte un sistema produttivo digitalmente solido e ben strutturato. Aprirsi al cambiamento significa non rimanere indietro ed è per questo che noi di Open Mind possiamo supportare le imprese offrendo soluzioni digitali altamente personalizzate.

LE FABBRICHE INTELLIGENTI

Ci troviamo di fronte a un nuovo paradigma tecnologico-produttivo che suggerisce alle aziende il totale ripensamento del ciclo produttivo in un’ottica di digitalizzazione dei suoi processi. L’idea di Industria 4.0 parte dalle fabbriche intelligenti, all’interno delle quali software personalizzati, come il nostro middleware OM-Link, mettono in relazione vecchie e nuove tecnologie, gestendo una grande quantità di dati generati e raccolti. La digitalizzazione viene dunque vista come un intermediario che collega macchine e tecnologia e viene ripensata come un’opportunità per perfezionare l’intero apparato produttivo, anziché un ostacolo per l’operatività. Le nostre soluzioni mirano a un cambiamento significativo in vista di un miglioramento ottimale. Implementando processi di Localizzazione, Tracciabilità, Kitting, Kanban Elettronico, l’integrazione di tali processi digitali avviene in modo accurato e preciso, senza trascurare l’aspetto dell’ecosostenibilità e l’importanza del welfare aziendale.

I VANTAGGI

Questi nuovi modelli industriali garantiscono una serie di benefici sia per gli operatori che per l’intera linea produttiva rendendola più snella ed efficiente. La condivisione e l’aggiornamento continuo dei dati raccolti permette una maggiore precisione nelle attività svolte. Dal momento in cui le informazioni sono alla portata di tutti, il tempo viene ottimizzato, così come i costi e la gestione delle risorse. Dal punto di vista dell’operatore sapere cosa, dove e quando svolgere i propri compiti favorisce un flusso di lavoro scorrevole riducendo errori, sprechi e rischi, oltre ad alleggerire il carico mentale.

L’INDUSTRIA 5.0

L’attenzione all’ambiente e alle persone si declina in modo differenziato tra le imprese. In questo ultimo periodo sta emergendo tra le multinazionali il concetto di “Industria 5.0”, che si focalizza prevalentemente sull’importanza di creare, grazie all’utilizzo di soluzioni digitali, un ambiente di lavoro più collaborativo, socialmente stimolante e attento ai bisogni del lavoratore. Con particolare accento sull’investimento in azioni volte alla sostenibilità e alla gestione delle risorse interne. Tra queste, l’adozione di modelli e processi circolari che mirano al riutilizzo e al riciclo delle risorse naturali, minimizzando l’impatto sull’ambiente. Non è da escludere che nel tempo ciò possa estendersi anche alle piccole e medie imprese.

Tutto ciò è possibile solo se, all’interno delle aziende, si presenta a monte un sistema produttivo digitalmente solido e ben strutturato. Aprirsi al cambiamento significa non rimanere indietro ed è per questo che noi di Open Mind possiamo supportare le imprese offrendo soluzioni digitali altamente personalizzate.

Contatta Open Mind Tech

Compila il modulo di contatto per avere maggiori informazioni, fissare un appuntamento o richiedere assistenza.
Saremo felici di risponderti nel più breve tempo possibile.